Descrizione del lavoro

I dimostratori, oggetto di tale attività di sviluppo sperimentale, intendono perseguire un duplice obiettivo, dando luogo a due distinti segmenti realizzativi:

  1. Realizzazione di un prototipo di piattaforma energetica a ciclo chiuso, nella quale biomasse residuali di tipo agro-forestale, alimentare, zootecnico (liquame e letame) vengono digerite in maniera anaerobica, ed il biogas ottenuto è impiegato per la produzione di energia termica (utilizzata per il riscaldamento di utenze industriali o edifici civili) ed elettrica (immessa in rete o impiegata in aziende agroalimentari prossime al sito produttivo). Infine il digestato proveniente dal digestore è impiegato per la produzione di composti da utilizzare come ammendante in agricoltura.
  2. Realizzazione di una unità prototipale di stoccaggio del biometano derivante da scarti zootecnici e dall’agroindustria della Val d’Agri utilizzabile per l’automotive, allo scopo di verificare la fattibilità tecnica per il recupero energetico da tali tipologie di biomasse. Allo stesso tempo si valuterà la possibilità di concentrare l’anidride carbonica prodotta nel processo biochimico e derivante dalle biomasse stesse con il fine ultimo di mettere a sistema temi di carattere energetico, di sostenibilità ambientale, di mobilità sostenibile nonché di partecipazione e sensibilizzazione sociale attraverso una gestione accurata delle risorse locali.

  • News & Eventi